Helmuth Rilling

Direttore d'orchestra, insegnante, ambasciatore di Bach nel mondo

Helmuth Rilling
Nato il 29 maggio 1933 a Stoccarda, in una famiglia di musicisti (padre organista e la madre violinista), Helmuth Rilling iniziò i suoi studi musicali al Seminario teologico protestante Schöntal an der Jagst und Urach nel Württenberg e successivamente, dal 1952 al 1956, studiò organo, composizione e direzione di coro all'Accademia Musicale di Stoccarda. Helmuth completò i suoi studi a Roma con Fernando Germani (allora organista a San Pietro) e a Siena all'Accademia Musicale Chigiana.

Nel 1954, mentre era ancora studente, Rilling fondò a Gächingen, un piccolo villaggio di montagna nei dintorni di Stoccarda, il suo primo coro, la Gächinger Kantorei, costituito da quaranta membri, con cui avrebbe ottenuto dei riconoscimenti internazionali. Nel 1957, divenne organista e direttore di coro alla Gedächtniskirche di Stoccarda (la Chiesa Commemorativa, che era stata distrutta durante la seconda guerra mondiale).

Nel 1965, per accompagnare la Gächinger Kantorei, nacque il Bach Colllegium Stuttgart. Da allora, Helmuth Rilling dedicò la sua attività musicale in particolare alla musica di Bach.

Nel 1981, per promuovere in tutto il mondo la musica di Bach con concerti, masterclass, convegni, accademie, venne fondata la Bach-akademie.

Tra il 1970 e il 1984 Rilling fu il primo musicista a registrare l'integrale delle Cantate di Bach. Egli ideò anche nel 1981 il progetto dell'Internationale Bachakademie per l'incisione dell'opera omnia di Bach su 172 CD. Progetto realizzato a cura della casa discografica Hänssler Classic.
Nel 2008, in occasione del settantacinquesimo compleanno di Helmuth Rilling, la Hänssler Classic ha creato il « Bach-Ipod », che contiene l'opera omnia di Bach, più di 170 ore di musica, su un Ipod Classic di 160 Gb di memoria.

Quindi, su questo magico Ipod bachiano tascabile possiamo ritrovare ogni nota che Johann Sebastian ha scritto. Ma nell'Ipod rimane spazio per caricare altra musica, altre interpretazioni.
Nella sua duplice veste di direttore e di insegnante, Rilling ha ideato un sistema di lezioni-concerto durante le quali egli può spiegare al pubblico particolari aspetti del lavoro del compositore.

Il credo di Helmuth Rilling:
«La musica ha il potere di scuotere le persone e di penetrare profondamente in loro, obbligandole a riflettere. Ciò non potrebbe però essere definito né confortevole, né scontato, tantomeno rasserenante»