Antonio Vivaldi

violinista e compositore

Antonio Vivaldi
Antonio Vivaldi, molto ammirato da Johann Sebastian Bach, nacque a Venezia il 4 marzo 1678, e morì probabilmente il 28 luglio 1741, a Vienna.

Il padre, di origini bresciane, si era trasferito a Venezia e aveva lavorato per un po' come barbiere, ma, appassionatissimo di musica, divenne poi violinista nella Basilica di san Marco. Quindi il piccolo Antonio imparò a suonare il violino dal padre.
Antonio Vivaldi sarebbe diventato « uno dei primi violini di Venezia »,  « celeberrimo suonatore e compositore di violino ».

Bach apprezzò grandemente le composizioni di Vivaldi, che circolavano in copia presso le piccole Corti della Germania del Nord, e le studiò a lungo accuratamente, soprattutto i Concerti dell'Estro armonico. raccolta di dodici Concerti per violino.
Bach ne trascrisse nove per organo o clavicembalo. Nel trascriverli, egli intuì e comprese la forza di un linguaggio e uno stile immediato e trascinante.